Home > Le ultime dal Pakistan sui cristiani > Tolto il Divieto su “Gesù Cristo” via sms grazie all’intervento del Ministro Akram Gill

Tolto il Divieto su “Gesù Cristo” via sms grazie all’intervento del Ministro Akram Gill

L’associazine dei Pakistani Cristiani in Italia in questi giorni ha formalmente dimostrato il proprio dissenso al Ministro Akram Gill sul divieto imposto dalla Pakistan Telecommunication Authority (PTA)per mandare il nome di “Gesù Cristo” via sms. Questo nome faceva parte delle 1600 parole considerate offensive secondo le autorità della PTA.
Le Associazioni come Pakistani Cristiani in Brittania, società Civile in Pakistan e SACWA hanno lanciato la campagna internazionale sul problema e Il Ministro Akram Gill è interventuo di persona con il presidente della PTA chiedendo le ragioni del divieto e il presidente dopo essersi accorto dell’assurdità commessa ha subito tolto il termine dalla lista delle parole proibite e ha chiesto scusa ai cittadini cristiani del Pakistan, ma chi sà se questa scusa è sufficiente e non ci saranno più simili tentativi di discriminare le minoranze locali(???).

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: